Domenica 17 Dicembre 2017
Vanni Bellea PDF Stampa E-mail

Vanni Bellea è nato a Magnacavallo, in provincia di Mantova il 13 febbraio 1957.Vanni Bellea
Da sempre innamorato del disegno, negli Anni Settanta prende a sperimentare artisticamente i materiali che usa per il suo lavoro, la decorazione in genere su ogni tipo di superficie.
Sono piccole, ma fondamentali variazioni nella tecnica: gli smalti su tela sono stati suoi primi lavori assieme agli stucchi sintetici su pannello.
Agli inizi del '90, dopo aver provato l'efficacia espressiva di molteplici tecniche pittoriche, si orienta quasi esclusivamente verso la pittura a olio.
Nel 2001 partecipa per la prima volta al "Premio Arte Mondadori 2001", concorso internazionale con oltre 2000 partecipanti, classificandosi tra i quattro finalisti con l'opera "Casolare nel Vercellese".
Dal 1999 al 2004 presenta i suoi dipinti sistematicamente alla manifestazione "In Piazza" a Varese e a Tradate.
Nel 2003 una sua opera "Le Fate" è segnalata con la pubblicazione sulla monografia "Nuova Arte" per il Premio Arte Mondadori 2003.
Attualmente ha ripreso a lavorare, accanto alle tematiche dell'Informale, su cicli di opere di ispirazione favolistico-ludica.
Dal 2005 è entrato a far parte del Circolo degli Artisti di Varese, di cui partecipa a tutti gli eventi espositivi.
Prende parte nel 2005 alla rassegna d'arte alla Galleria Modigliani di Milano
Sempre nel 2005, ha esposto allo Spazio d'Arte Creo 2, a Varese, nel suggestivo Chiostro S. Antonino.
Nel novembre dello stesso anno, ha partecipato con un congruo numero di opere alla prima edizione di Malpensa Arte 2005.
Nel gennaio 2006 espone nella centralissima Galleria d'Arte 18 di Bologna, all'ombra delle due torri.
Nel febbraio 2006 é chiamato ad esporre a Parigi, nella prestigiosa Galérie Marie Claude Goinard, nell'artistico quartiere di Saint-Germain-des Prés.
Nel settembre è a Varese nell'antica settecentesca Sala Veratti.
Il 2007 vede l'artista partecipare alla seconda edizione di Malpensa Arte; Bellea espone anche a Tradate ,Villa Truffini; poi a Milano, Spazio Lattuada e a Varese, Villa Baragiola.
Nel 2008 è a Parigi, Galerie Etienne de Causans, 25 Rue de Seine. Durante questa mostra, viene selezionato da una delegazione cinese per esporre alla Maison de la Culture Européenne all'interno della Città Proibita di Pechino: partecipa all'evento internazionale con 8 opere.
Due opere del genere favolistico-ludico sono presenti nell'Enciclopedia d'Arte Moderna n° 42, anno 2008, edita da Mondadori.
Viene chiamato dal critico d'arte Fabrizia Buzio Negri a far parte di OFFICINA LOMBARDA, gruppo di artisti fortemente emergenti che intende lavorare come una factory del terzo millennio, laboratorio di idee artistiche avanzate.
In OFFICINA LOMBARDA nel 2009/2010 espone con successo a Mantova in "Officina Lombarda BABYLON", Galleria Arianna Sartori;
a Venezia, Galleria Terzo Millennio, in concomitanza della Biennale di Arti Visive di Venezia 2009 con la mostra "In/Out Biennale";
a Roma, Galleria Il Saggiatore di Via Margutta con "Officina Lombarda ALERT".
Sempre nel 2010, è a New York, Hotel Jolly Madison; è presente al Museo Civico d'Arte Moderna Castello di Masnago di Varese con un cospicuo numero di opere nella mostra celebrativa del novantennale del Circolo degli Artisti di Varese.

49Aspettand...
49Aspettando i fatti 49Aspettando i fatti
Mago x gioc...
Mago x gioco Mago x gioco
Pannello MD
Pannello MD Pannello MD
Calma Piatt...
Calma Piatta Calma Piatta




Tel: 0332 229393
e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.